Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie di profilazione.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy       Autorizzo
 
HOME
IT   EN   DE   FR   ES   PT   RU   中文
Home > News

NEWS

  • NUOVE DISPOSIZIONI IATA 2019
  • Dal 1°Gennaio 2019 cambia la normativa in materia di classificazione, etichettatura e marcatura degli imballaggi contenenti batterie al litio.
  • ETICHETTE DI PERICOLO: NUOVE DISPOSIZIONI
  • In collaborazione con MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - Direzione Generale per la Motorizzazione - Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto - ENAC Ente Nazionale per l’Aviazione Civile
  • IMPORTANTI AGGIORNAMENTI ADR / IMDG / ICAO-TI
  • In collaborazione con MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - Direzione Generale per la Motorizzazione - Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto - ENAC Ente Nazionale per l’Aviazione Civile
  • RECEPIMENTO ADR-RID-ADN 2015
  • In collaborazione con MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - Direzione Generale per la Motorizzazione
  • IPACK-IMA 2015
  • OVERPACK sarà presente a IPACK-IMA 2015: HALL 10 - STAND F32-G29. "IL LUOGO MIGLIORE PER FARE BUSINESS"
  • Rinnovo Imballaggi ADR/RID/ADN
  • Circolare informativa redatta dal Ministero dei Trasporti per gli imballaggi per il trasporto delle Merci Pericolose su strada

NOVITA’ ADR – NOMINA CONSULENTE

    La normativa ADR disciplina sia le modalità di trasporto delle merci pericolose sia l'idoneità dei veicoli adibiti a questo trasporto.
    Il D.Lgs 40/2000, successivamente modificato dal D.Lgs 35/2010, istituisce anche nel nostro paese la figura del Consulente per il Trasporto delle merci pericolose.

     

    Entra in vigore dal 1 luglio 2019 l’obbligo di nomina del consulente ADR per tutte le imprese che, in materia di merci pericolose, effettuano :

     

    • Attività di spedizione e trasporto per via stradale, marittima o navigabile (fiume).
    • Operazioni di imballaggio, riempimento, carico o scarico ad eccezione di quelle imprese che effettuano il solo scarico finale.


    Ogni unità locale dell’impresa dovrà avere il proprio consulente ADR.

     

    Il quadro normativo prevede la possibilità di avvalersi dell’esenzione della nomina in base alle quantità di merce pericolosa ed alla tipologia di attività aziendale.

    Si è sempre esentati quando le merci pericolose sono imballate:

    • in quantità limitate (capitolo 3.4 dell’ADR)
    • In quantità esenti (capitolo 3.5 dell’ADR)
    • In quantità esenti per unità di trasporto (capitolo 1.1.3.6 dell’ADR)


    Qualora la spedizione di merci pericolose sia occasionale e saltuaria è possibile richiedere l’esenzione, solamente per le categorie 3 e 4 di trasporto (capitolo 1.1.3.6.3 dell’ADR), a patto che non si superino tutte le seguenti limitazioni:

    • Massimo 24 operazioni annuali
    • Massimo 3 operazioni mensili
    • Massimo 180 tonnellate/annuali

     

    L’esenzione non è automatica ma va richiesta direttamente alla Motorizzazione di riferimento e, una volta ottenuta, non solleva dal rispetto delle normative sul trasporto di merci pericolose né tantomento degli obblighi di formazione previsti.